Giffoni Valle Piana: bonifica amianto da edifici scolastici fatiscenti.

Giù i due vecchi e fatiscenti edifici scolastici contenente l’amianto. Iniziati i delicati lavori di bonifica nella struttura di Via Vignadonica. Nelle prossime settimane stessa sorte toccherà all’ex plesso scolastico nella frazione Ornito. E’ dal 2014 che andava avanti questa diatriba con un mirato progetto di bonifica dell’amianto attraverso un finanziamento di 330 mila euro da parte del Ministero dell’Ambiente. Nel lungo cammino la Sogesid Spa (stazione appaltante), ha purtroppo trovato una serie di intoppi per le varie procedure di gara che hanno fatto slittare più del dovuto i tempi. Nei pressi delle strutture abbandonate all’incuria del tempo era diventato ricettacolo di insetti, ratti, serpenti. Gli abitanti del quartiere alcuni mesi fa avevano anche raccolto le firme e sollecitato il comune ad intervenire per risolvere gli intoppi burocratici e procedere alla rimozione dell’amianto. Sarà tutto smantellato ed è previsto anche l’allargamento della sede strada per eliminare la curva proveniente da Vassi. “E’ un altro grande risultato in termini ambientali e di salute per i nostri cittadini -ricorda il sindaco Antonio Giuliano- la salute è tra le nostre priorità di governo. Abbiamo trovato sulla nostra strada un “muro burocratico” da abbattere per avviare le operazioni di bonifica”. L’amministrazione comunale ha messo in campo una serie di iniziative volte alla salvaguardia ed alla salute dei cittadini con l’installazione di colonnine defibrillatore. Ed attraverso un protocollo d’intesa con L’Asl di Salerno sono state avviate collaborazioni di attività e di studio in campo medico. In primis uno screening sulla popolazione voluto fortemente da Giuliano per valutare l’incidenza delle malattie tumorali. L’iniziativa si è tenuta al municipio con il consigliere comunale delegato alla Sanità Luigi Tedesco e il Presidente dell’assise cittadina Antonio Andria. Tra i presenti esperti professionisti del settore sanitario e ricercatori universitari.

Piero Vistocco