Giffoni Valle Piana: Ronde notturne dei cittadini per difendersi dalle scorribande dei ladri.

Dopo l’escalation delle ultime settimane con furti a catena nelle case rurali alcuni residenti della zona tra Santa Maria a Vico e zone limitrofe hanno programmato soprattutto nelle ore notturne mirati controlli controllando a vista i stradoni interni che conducono direttamente nelle case coloniche.

“La nostra decisione -raccontano gli agricoltori- è scaturita dal fatto non perché non ci sentiamo rappresentanti dalle forze dell’ordine. Anzi il nostro è di supporto ai carabinieri considerato che per controllare il vasto con pochi uomini e pochi mezzi è davvero complicato per loro. Del resto noi non siamo armati. Proviamo solamente a controllare durante la notte le macchine che passano sulla provinciale e dove sono dirette. Tutto quello che ci insospettisce viene prontamente segnalato alle forze dell’ordine. Poi spetta a loro intervenire”.

La paura più grande per i coltivatori diretti è che molti produttori di nocciole non le hanno ancora vendute. Di conseguenza diventa sacrosanto per loro dopo tanti sacrifici per il raccolto stare sul chi va là in qualsiasi momento del giorno. I malviventi in una sola notte hanno messo a segno tre furti. Nei giorni successivi altri. Una vera banda di ladri. In un capannone agricolo a Contrada Monaci è stata rubata una motozappa, mentre in una casa agricola i delinquenti sono entrati al piano terra del fabbricato ed hanno portato via soldi in contanti, cibo e addirittura un televisore.  Messo a segno il furto senza destare nessun sospetto hanno preso le chiavi dell’auto del proprietario, una utilitaria per caricare tutta la refurtiva ed allontanarsi indisturbato nel cuore della notte verso la provinciale diretta a Salerno. Nemmeno il tempo di presentare la denuncia alla locale stazione dei carabinieri la notte successiva la banda è tornata a colpire. Questa volta a farne la sgradita sorpresa sono stati alcuni abitanti di Via Murate e quelli della zona alle spalle della cittadella del cinema. I ladri come nel primo caso hanno rubato tutto quello che gli capitava sotto mano, anche olio da cucina ed insaccati. Ed anche in quest’altro notturno colpo gli è andata bene. Ora i controlli delle forze dell’ordine si sono intensificati ed anche le ronde notturne potrebbero in qualche modo, si spera, aiutare e tenere lontano non solo dalle case agricole la banda di ladri.

Piero Vistocco