Quattro nazioni europee con l’Istituto Comprensivo di Giffoni Valle Piana per costruire un mondo migliore.

Parte da Giffoni il progetto scolastico “Building better future”che coinvolge le nazioni Polonia (capofila), Repubblica Ceca, Slovenia e Italia. Si svolgeranno attività per ricercare, confrontare e creare, con l’aiuto delle Teachers, e poi condividere ogni lavoro finale sulla piattaforma in lingua inglese.

L’Istituto Comprensivo di Giffoni diretto da Sofia Palumbo ha ottenuto da parte dell’Agenzia nazionale europea l’approvazione del progetto che sarà curato da uno staff di docenti coordinate dalla professoressa Doriana Vecchio. La prima mobilità si terrà a Giffoni. L’arrivo è previsto per domenica 24 febbraio e la partenza sabato 2 marzo. Ogni nazione porterà 8 alunni e pertanto arriverà una delegazione di 24 studenti con due accompagnatori per ogni nazione. I ragazzi saranno ospitati presso le famiglie per far condividere insieme i giovani alle giornate non solo scolastiche.

In programma ci sono una serie di attività ed aggiornamenti per gli insegnanti sia in Istituto che alla cittadella del cinema, visite culturali ai siti più famosi della provincia di Salerno (Paestum e Pompei), e momenti di convivialità a cui parteciperà la comunità intera di Giffoni.

Il tema del primo anno è il multiculturismo (conoscenza delle culture degli altri paesi del progetto, delle loro presenze nel territorio giffonese, regionale e Italiano). Il secondo biennio avrà come tema l’ecologia. La seconda mobilità sarà a maggio in Slovenia.

Piero Vistocco